Il fascino di Cracovia, la principale destinazione di chi viene a visitare la Polonia, resta immutato anche d’estate. Passeggiando per la centrale Ul. Florianska fino alla grande Piazza del Mercato (Rynek Glòwny) è tutta un’atmosfera di festa.  Bistrot e ristoranti con i tavolini all’aperto, artisti di strada, concerti e un bel mercato dell’artigianato locale, con le solite bancarelle che vendono prodotti gastronomici locali. E tanti turisti da tutta Europa e dagli Stati Uniti.

Rynek Glowny

Le principali attrazioni artistiche e storiche di Cracovia si trovano principalmente nel centro storico (Strare Miasto) della città. Nei post successivi daremo maggiori informazioni sulle attrazioni citate, per il momento chi sta organizzando un viaggio a Cracovia tenga presente questi riferimenti:

  • Il castello del Wawel, un viaggio nella storia polacca, residenza dei re al tempo della monarchia. Si può visitare l’interno dei palazzi e l’esterno con le mura e il parco annesso. All’interno della Cattedrale del Wawel è stata recentemente collocata la tomba del presidente Kaczynski morto nella tragedia aerea di Katyn.
  • La Città Vecchia (Stare Miasto)  e i tanti monumenti, chiese e musei che trovate in ogni strada. Una cartina della città  vi aiuterà nella scoperta di queste meraviglie. Tutto il centro è considerato patrimonio mondiale dell’Unesco dal 1978.
  • Rynek Glowny, la grande piazza del mercato colorata e piena di gente ad ogni ora del giorno e della notte. E’ la piazza medievale più grande d’Europa ed il luogo con la maggiore densità di locali serali (pub, ristoranti, discoteche) di tutta la Polonia.

  • Il Museo Storico della Città di Cracovia, accessibile proprio da Rynek Glowny al numero 35.  (entrata 4 zl.). Il museo ripercorre la storia della città dal 1257 alla II Guerra mondiale.
  • Podgorze, il quartiere simbolo delle deportazioni naziste. Al tempo dell’occupazione tedesca era il luogo destinato ad ospitare gli ebrei prima delle deportazioni ai campi di sterminio. Al centro del ghetto Plac Bohaterow Getta, era qui che i tedeschi allineavano gli ebrei prima di condurli ai campi. Visitando questo luogo ci si imbatte in un monumento composto da 70 sedie vuote simbolo dei mobili e degli oggi personali lasciati dagli ebrei prima della loro morte.

Se capitate a Podgorze verso sera fermatevi a Drukarnia (ul. Nadwiślańska 1), un bel locale frequentato solamente da chi  vive a Cracovia.  Lontano dal clima turistico del centro, ma altrettanto interessante.  Si beve buona birra e si balla fino a notte. Nelle immediate vicinanze  trovate il luogo dei sogni per gli italiani: Macaronia, un ristorante dove servono solamente primi piatti di pasta! Ma non aspettatevi un’alta qualità!

  • La vità notturna di Cracovia. Visitare la città vuol dire anche immergersi nei tantissimi locali di Stare Miasto. L’entrata è quasi sempre gratuite anche per le discoteche ed i prezzi sono comunque molto inferiori delle località turistiche italiane. Verrete sicuramente rapiti dalla bellezza dei posti e dalla semplicità di comunicare con i polacchi, ragazze e ragazzi simpatici e disponibili nei confronti dei visitatori.

Visitare Cracovia, organizzare un weekend in questa bellissima città della Polonia non vi lascerà insoddisfatti.  L’importante è arrivare preparati e con un programma di viaggio già definito. Soprattuto se il tempo a disposizione non è molto, eviterete di ritornare a casa senza aver scoperto tutto della città.

Come arrivare:

Chi parte dall’Italia ha due possibilità per arrivare in aereo a Cracovia:  utilizzando uno dei voli Ryanair oppure i voli Wizzair. La Ryanair arriva direttamente all’aeroporto di Cracovia, distante 20 minuti dalla città. Con Wizzair invece l’aeroporto di arrivo è Katowice, distante un’ora e venti con le navette o taxi.

Dodaj komentarz