Tradizioni culinarie di Vienna: 10 cose da provare

L’Austria vanta una grande storia e una forte tradizione ancora viva tra i suoi cittadini. Ovviamente anche in ambito culinario sono molte le cose caratteristiche da provare per chi fa un viaggio a Vienna o nelle altre città austriache. Di seguito troverete una lista di 10 esperienze imperdibili al parere del palato di chi vi scrive:

1.       Vino, Heurige e Spritz

Il vino gioca un importante ruolo nella cultura austriaca. La sola città di Vienna vanta circa 700 ettari di vigneti e 630 produttori di vino. Nonostante il clima non ideale alcuni vini bianchi sono di buona qualità, in particolare si segnala in famosissimo Grüner Veltliner, il vino secco più diffuso in Austria.

Sicuramente il miglior modo di familiarizzare con la cultura dei vini è entrare in una Heurigen, cantine diffuse soprattutto nel quartiere di Grinzing e alle porte della città. In un ambiente molto caratteristico, il personale vestito in abiti tradizionali, servirà buon vino austriaco accompagnato da piatti tipici viennesi, soprattutto a base di maiale insieme agli immancabili crauti! Il tutto a un prezzo molto economico.

Soprattutto tra le donne, una maniera molto diffusa di bere vino è ordinare lo Spritz: vino bianco con acqua minerale. Bevanda che gli austriaci sentono appartenere gelosamente al proprio patrimonio culturale.

2.       Schnitzel Viennese

Lo schnitzel viennese è forse il simbolo della cucina austriaca. Molto simile alla nostra cotoletta alla milanese, è possibile ordinarla sia di maiale sia di manzo. È tuttora il piatto più diffuso, alcuni ristoranti sono famosi per avere il migliore schnitzel della città e ricordano come sin dai primi anni del 900 facesse già parte dei propri menu!

3.       Torta Sacher

La torta Sacher è la torta al cioccolato più famosa al mondo il cui nome deriva dal suo inventore, Franz Sacher. La prima torta fu concepita nel 1832 proprio a Vienna, di conseguenza questo è il miglior posto per poterne provare una. È possibile ordinarne un pezzo nelle numerose ed esclusive caffetterie del centro, ma è all’Hotel Sacher che dicono di possedere la ricetta origina, gelosamente tenuta segreta!

4.       ApfelStrudel

L’ApfelStrudel è un’altra famosa creatura delle dinamiche pasticcerie dell’Impero. Essenzialmente pasta frolla ripiena di mele e altri vari sapori. Per chi prenota un romantico fine settimana a Vienna, non può mancare una sosta ristorativa in un bar del centro.

5.       Birra

Non si può dimenticare un altro tassello importante della cultura austriaca: la birra. Molto diffusa tra i giovani, è apprezzata da tutta la popolazione, donne comprese. La più popolare in città è la viennese Ottakring, ma hanno successo anche le numerosissime altre birre artigianali.

6.       Kaiserschmarrn

Il Kaiserschmarrn è un dolce il cui nome si può tradurre letteralmente con “Accozzaglia dell’Imperatore”. Consiste in un pastello della stessa pasta con cui si generalmente si fanno le crepes, il tutto ricoperto con zucchero a velo ed accompagnato con marmellata di mele. La legenda vuole che fu preparato per sua maestà l’imperatore Francis Joseph I nel 19° secolo.

7.       Naschmarkt

Il Naschmarkt è sicuramente un punto di riferimento per la cucina viennese attivo sin dal 1500. Nel grande mercato al centro della città (circa 1,5 chilometri di lunghezza), si possono trovare le migliori qualità di frutta fresca, pesce, formaggi, verdure e tanto altro. Il tutto in un mix di ristoranti e bar che rappresentano le cucine delle più diverse aree del mondo. Molto apprezzato anche da studenti e impiegati della TU (l’Università Tecnologica) che si trova proprio a poche centinaia di metri.

8.       Almdudler

L’Almdudler è il nome di una bevanda gassata austriaca che prese piede negli anni 50 considerata a volte “la bevanda nazionale”. Negli anni è riuscita a contendere la leadership con la più venduta Coca Cola. Consiste in un mix di acqua, zucchero ed erbe.

9.       Leberkäse

Il Leberkäse è un salume cotto al forno molto tipico in tutta l’Austria, formato da un mix di carne di manzo, di maiale ed altre spezie. Normalmente va servito caldo accompagnato dalla tipica rosetta viennese detta Semmel. Molto tipico per i viennesi fare uno snack a base di Leberkäse fermandosi nei tanti stand che si trovano anche agli incroci delle strade più importanti.

10.   Zuppa

Dalle nonne austriache si sente spesso ripetere che “un buon pranzo non può essere completo senza una zuppa!”. È capitato vedermi servire una zuppa bollente anche a luglio, sotto il sole con 30 gradi! Ma così vuole la tradizione austriaca. Di solito è la prima portata di un pasto, la più diffusa è la zuppa di manzo. Non sforzatevi nel cercare di capire come funziona, normalmente è soltanto liquido che va bevuto con il cucchiaio!

Nei viaggi a Vienna organizzati da SOS travel, sono sempre incluse esperienze che spingono il viaggiatore a entrare in contatto con le culture del posto. Sicuramente una ricca cena in un ristorante tipico viennese è una tappa obbligata per chi vuole spendere un weekend a Vienna.

Articolo scritto con la collaborazione di Matteo Iannucci