Il centro della città è la via Dluga, con le strade  limitrofe, le belle chiese, i palazzi storici. Il turista più attento potrà approfondire facilmente il lato artistico di Danzica. A me piace raccontare l’atmosfera serale di questa città del Baltico, con una calda illuminazione e i bistrot affacciati lungo le strade, dove tutti sono sempre pronti ad una battuta scherzosa.

Interessante anche salire sulla torre della Chiesa di Santa Maria (6 pln e 400 gradini!) e ammirare il paesaggio circostante.

Sul ponte sul canale all’estremita di Dluga, da una gru altissima è possibile fare Bungee Jumping (costo 130 pln).

Proprio nei giorni che abbiamo visitato Danzica c’è stata la ricorrenza dei 750 anni del mercato storico lungo le vie del centro. Bancarelle di prodotti artigianali, ambra lavorata in ogni forma, ma anche le gustose bancarelle gastronomiche.

Sempre nel centro città è sicuramente da segnale un bel locale, Yesterday. Un discopub con entrata gratuita e drink economici. La caratteristica del locale è la fusione tra lo Yesterday canzone dei Beatles e lo yesterday come “ieri”, il tempo della Polonia comunista. Simpatiche rievocazioni, dipinti sui muri e manifesti storici rendevano il locale molto bello, frequentato da polacchi e stranieri. Pochi gli italiani in giro, qui come altrove in città. Prevalenza di inglesi e  tedeschi.

Dodaj komentarz