CERCA NEL BLOG

I castelli di Ludovico II in Baviera

La storia dei castelli di Ludovico II in Baviera. I castelli di Neuschwanstein, Hohenschwangau e Linderhof in ambientazioni fiabesche.

 

La Baviera è un territorio famoso in tutto il mondo per i suoi spettacolari castelli che attirano ogni anno milioni di turisti.

Uno dei castelli più celebri è quello di Neuschwanstein tanto da aver ispirato i castelli della Disney per i suoi film di animazione. Nelle vicinanze di questo celebre castello è possibile visitare il castello di Hohenschwangau (ad appena un chilometro di distanza) o il castello di Linderhof sempre a Sud della Baviera. 

Il nostro minitour della Baviera di 3 notti inoltre, oltre a prevedere l’entrata con trasferimento incluso al castello di Neuschwanstein, comprende la visita a Monaco con guida in italiano e l’escursione sulle Pre Alpi bavaresi alla scoperta della Germania e della sua anima romantica. 

La Baviera inoltre offre ai visitatori la possibilità di concedersi la visita ai Mercatini di Natale di Monaco di Baviera, tra i più suggestivi d’Europa incantano con la loro atmosfera natalizia senza eguali. 

VEDI PROGRAMMA COMPLETO > MINI TOUR DELLA BAVIERA 

 

Il castello fiabesco di Neuschwanstein

Il castello di Neuschwanstein fu costruito per volere del Re Ludovico II di Baviera per avere un suo rifugio personale in solitudine. Commissionò il progetto ad uno scenografo teatrale e il castello magnifico nella sua estetica non fu poi funzionale ai tipici scopi di un castello. Il re volle omaggiare inoltre il musicista Richard Wagner, stimato particolarmente dal sovrano, decorando il castello con quadri dedicati proprio al famoso compositore

Un luogo che appare incantato anche grazie alla sua collocazione immersa nel verde e nei pressi di un lago, tutti aspetti che hanno contribuito a far conoscere il castello di Neuschwanstein come il castello che ispirò la Disney. 

Il Re Ludovico II per la costruzione di questa opera architettonica utilizzò i suoi fondi personali ma con l’avvento della sua morte non vide mai il castello completo: circa 200 stanze e quattro piani.

Gli interni del palazzo sono sontuosi ma in particolare ci sono delle stanze che lasciano a bocca aperta i visitatori. La Sala dei Cantori è la più grande del castello e anche la prediletta del re nei suoi progetti. Occupa buona parte del quarto piano e unisce il Salone delle feste e la Sala dei cantori. La Sala del Trono maestosa con gradini di marmo è priva del trono poiché alla morte del Re non era ancora stato realizzato. Ricca di affreschi, quadri ed un meraviglioso mosaico sul pavimento. 

 

Il castello di Hohenschwangau: l’infanzia di Ludovico II

Il castello di Hohenschwangau sorge nelle vicinanze del castello di Neuschwanstein e qui il Re Ludovico II visse la sua infanzia. Nacque come una castello medioevale con lo scopo di essere una fortezza e fu acquistato nel 1829 dal Re Massimiliano II che lo trasformò nell’attrazione visibile oggi. Anche il castello di Hohenschwangau è circondato dal verde con un’atmosfera romantica e pittoresca a contraddistinguerlo.

La camera del Tasso è dedicata alla storia di “Rinaldo e Armida” ed è una camera molto particolare per un gioco di illuminazione voluto dal sovrano che ricrea un cielo stellato sul soffitto. La Sala degli eroi, la più grande del castello, ospita un busto di Ludovico II e nei dipinti si può scoprire la leggenda di Wilkina e di Teodorico. 

In questo castello venne coltivato anche il rapporto tra Ludovico II e il musicista Richard Wagner tanto che nella Camera degli Hohenstaufen oggi è ancora presente il pianoforte usato dal compositore nei suoi concerti privati. 

 

Il castello di Linderhof

Il castello di Linderhof è situato al sud della Baviera ed è l’unico castello che il Re Ludovico II vide completato. Il re nella progettazione di questo castello si ispirò alle regge francesi che si disponevano per lo più all’interno di un parco. L’esterno del castello è in stile barocco mentre i meravigliosi interni in stile rococò ispirati ai motivi dell’epoca di Luigi XV di Francia. Gli interni del castello presentavo una ricchezza dei materiali e delle decorazioni di grande livello e gli artigiani che lavorarono alla costruzione erano tra i migliori dell’epoca. 

La maggiore espressione dello stile rococò nel castello si trova nella sala degli specchi dove i visitatori si vedono riflessi all’infinito con ornamenti bianchi e dorati e pregiati marmi di Carrara. 

Una parte importante del castello che merita la visita è sicuramente il parco circostante, uno dei più pregevoli dell’epoca. Realizzati in uno stile tra il barocco e i giardini inglesi vi sono terrazze con vasche d’acqua, una lunga cascata e fontane decorate con statue. Nel parco si trova anche la Grotta di Venere costruita artificialmente scavando nella montagna dove si trovano stalattiti e stalagmiti. 

 

Prenota ora il tuo viaggio in Baviera

Con l’assistenza dei nostri operatori online prenota il mini tour della Baviera per scoprire i castelli del Re Ludovico II e lascati incantare da atmosfere da fiaba.
Prenotazioni flessibili, speciali offerte per gruppi e la nostra assistenza h24 per un viaggio senza pensieri.

 

Per prenotare scrivici su > WhatsApp oppure compila il form dei contatti

ALTRI POST

Cosa vedere a Budapest, alla scoperta della città

Budapest, capitale dell’Ungheria e perla del Danubio, è una città che affascina e sorprende. Ha una vitalità, un’imponenza ed un fascino particolarissimo, regala sensazioni uniche che solo il cuore dell’Europa può regalare. E’ una città sospesa nel tempo, sempre viva e rapida per rincorrere una modernità e un ruolo che la storia recente le aveva...
Scopri...

La festa gotica di Kutna Hora, il borgo medievale alle porte di Praga

La festa gotica di Kutna Hora nel programma degli eventi dell’estate a Praga  per questo 2015 , un appuntamento annuale per celebrare la bellissima cittadina a soli 60km da Praga. Un borgo medievale tutto da scoprire, disponibile come escursione facoltativa dei nostri viaggi a Praga tramite il motore di ricerca.   Il 20 e 21 giugno 2...
Scopri...