CERCA NEL BLOG

Varsavia in 3D ai tempi della 2° Guerra Mondiale

Varsavia completamente rasa al suolo dalla Seconda Guerra Mondiale. Cumuli di macerie, gente in in fuga in preda al panico, palazzi in fiamme, ponti e vie di comunicazione distrutte. Questo lo scenario in 3D ricostruito in computer grafica e proiettato presso il Museo della rivolta di Varsavia a partire dal 1 agosto 2010.

Il progetto è stato ideato dal registra polacco Tomek Baginski, già candidato all’Oscar nel 2003. Il filmato è costato 245.000 euro, impiegando oltre 40 tecnici che hanno utilizzato 2000 fotografie storiche per ricostruire in 3D la capitale polacca al termine della guerra mondiale.

In mostra 1° agosto, mostrerà le conseguenze della guerra mondiale e la completa distruzione della capitale polacca. Il video simula un viaggio aereo sopra la città mostrando la fuoria dei bombardamenti  subiti durante gli anni dell’occupazione tedesca.

L’intenzione è quella di sensibilizzare il pubblico giovanile ai temi della guerra, evitando che tali atrocità possano essere dimenticate dalle nuove generazioni.

Chi è in visita a Varsavia può fare una visita al museo. Per orari e costi d’ingresso questo il sito ufficiale.

ALTRI POST

SOS Travel al TTG di Rimini, ottobre 2013

SOS Travel parteciperà alla Fiera di Rimini TTG Incontri, dal 17 al 19 ottobre. La manifestazione b2b del Turismo più importante organizzata annualmente in Italia, con migliaia di aziende partecipanti. Una tre giorni ricca di appuntamenti utili a migliorare l'offerta turistica in Italia e nel mondo. Saremo presenti all'interno dell'Ufficio del Tur...
Scopri...

Katowice, città industriale dell’Alta Slesia

Katowice è un centro amministrativo e industriale del Voivodato di Slesia (detto anche Alta Slesia), una città di 321.000 residenti ed un comprensorio denominato GOP di quasi 3 milioni e mezzo di abitanti. Il GOP (Górnosląśki Okręg Przemyslowy) è un distretto industriale di oltre 20 città confinanti tra loro. La città non ha una vocazione turistic...
Scopri...